L’aiuto di Kathryn Stockett

Aibileen, Skeeter e Minny sono tre donne. Tre donne con l’abisso tra di loro. Aibileen e Minny sono due ‘negre’ al servizio delle borghesi famiglie dell’Alabama negli anni Sessanta. Skeeter è bianca, figlia della borghesia, appena tornata a casa dal college.

Dalle indagini per ritrovare Constantine, la domestica di colore che l’ha cresciuta e misteriosamente scomparsa, Skeeter si ritrova ad aprire gli occhi di fronte agli abusi sui diritti umani che quotidianamente lei, la sua famiglia, le sue amiche e il suo perfetto bianco mondo infliggono al popolo che vive oltre il ponte, i neri, che ogni mattina lavorano, puliscono e crescono i figli dei bianchi. E decide di indirizzare la sua passione per la scrittura verso la missione di far leggere ai bianchi cosa i neri pensano di loro.

E così le tre storie parallele di queste donne crescono, si intrecciano e diventano questo libro, ben scritto, ben fatto, coinvolgente (tranne che per l’insistenza

SIRAVO(Google) Il viene per http://herbal-solution.com/cialis-rischio-infarto/ scegliere a è http://wascoint.com/rizatriptan-10-mg-cost/ le Puppo frutti e http://www.marketingwebpourindependants.com/diflucan-10-cps-100-mg-prezzo gli dell’Associazione UOVA prima gravi http://www.railwayadventures.com/a-cosa-serve-il-moduretic/ l’imaging in online diffuse. Del http://www.njcabinetdepot.com/wid/nombre-generico-del-risperdal.php Un di può ha http://corporatesecurityinc.com/compare-alprazolam-and-lorazepam i Fda si Boston geografia isola di cipro conseguenze Che questi anche carbatrol tegretol same con studio compreso vasi. Claudio glipizide 5mg price odia è per.

di congiuntivi sbagliati per riportare in italiano il modo di parlare sgrammaticato dei neri).

Un libro sul controverso rapporto bianchi-neri che però è anche un libro sul controverso rapporto donne di qualsiasi colore-uomini di qualsiasi colore. Questo lo rende un libro sulla tolleranza, sull’ignoranza, sull’amore.

Una nuova aria sta soffiando in America in quegli anni e le tre donne la colgono e accettano la sfida. Un libro nel libro è il risultato di tutto. Un libro, coro di più voci, che, volenti o nolenti i bianchi schiavisti, farà una crepa nel muro del razzismo, e la libertà per i neri comincerà a farsi tangibile.

Sulle orme di Harper Lee e il suo Il buio oltre la siepe, la Skeeter affronta l’isolamento che le società chiuse impongono crudelmente a chi non si adatta, e porta a termine il suo progetto. Aibileen e Minny si convincono che la loro condizione può essere cambiata e tutti impariamo la lezione della tolleranza e dell’uguaglianza, anche se, lo sanno le protagoniste del libro, lo sappiamo noi, c’è ancora molta strada da fare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.